Tu sei qui: Home Decertificazione

PDF  Stampa  E-mail  Scritto da U.R.P.   
Main - Linee di attività

Per contatti

E-Mail:  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.


 

Per DECERTIFICAZIONE AMMINISTRATIVA si intende: l’eliminazione dei certificati nei rapporti tra cittadino e pubblica amministrazione e gestori di pubblici servizi, sull’assunto che non è possibile richiedere atti o certificati contenenti dati o informazioni già in possesso della stessa Pubblica Amministrazione.

Sono:

1- AMMINISTRAZIONI CERTIFICANTI: ai sensi del DPR 445/2000 art. 1  lett.p – “Le Amministrazioni e i gestori di pubblici servizi che detengono nei propri archivi le informazioni e i dati contenuti nelle dichiarazioni sostitutive, o richiesti direttamente dalle Amministrazioni procedenti ai sensi degli artt.43 e 71” .

2- AMMINISTRAZIONI PROCEDENTI: ai sensi del  DPR 445/2000 art.n 1 lett. O – “Le Amministrazioni e,  nei rapporti con l’utenza, i gestori di pubblici servizi che ricevono le dichiarazioni sostitutive…….ovvero provvedono agli accertamenti d’ufficio ai sensi dell’art.43”;

 

Per semplificazione si ricorda che:

Per Certificato si intende: ”il documento rilasciato da un amministrazione pubblica avente funzione di ricognizione, riproduzione o partecipazione a terzi di stati, qualità personali e fatti contenuti in albi, elenchi o  registri pubblici o comunque accertati da soggetti titolari di funzioni pubbliche”.

 

Per Dichiarazione sostitutiva di certificazione si intende “il documento sottoscritto dall’interessato, prodotto in sostituzione del certificato”.

 

Per Dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà si intende “il documento sottoscritto dall’interessato, concernente stati, qualità personali e fatti, che siano a diretta conoscenza” del dichiarante stesso, resa nelle forme previste dal DPR 445/2000.

 

Con il termine di AUTOCERTIFICAZIONE si intendono quindi una serie di istituti giuridici, disciplinati dalle norme sulla documentazione amministrativa, che permettono al cittadino di sostituire un atto amministrativo di certezza (certificato) con una propria dichiarazione resa nel rispetto di precise indicazioni e sotto la propria personale responsabilità

Decreto Legislativo 14 marzo 2013 n.33 - Contatti e Modalità Operative.


NORMATIVA

L’art.15 comma1 lett.e della L. n.183 del 12 Novembre 2011, ha sostituito integralmente l’art.72 del DPR 445/2000 ( Disposizioni legislative e regolamentari  in materia di documentazione Amministrativa), introducendo alcune modifiche alla preesistente disciplina relativa ai certificati e alle dichiarazioni sostitutive di cui al sopra richiamato DPR 28 Dicembre 2000 n. 445.


ATTIVITA’ INTRAPRESE DAL DIPARTIMENTO

1) Nota Direttoriale prot. 25206 del 23/06/2014, con allegata banca dati provvisoria e nota Direttoriale F.P.  prot. n.159557 del 03/12/2013 con Vademecum guida alla Autocertificazione

2) Nota Direttoriale prot. n.27126 dell’8/07/2014; Oggetto: individuazione responsabile del procedimento di pubblicazione dei contenuti sul sito dipartimentale e referente per la decertificazione;


NOTE DIRAMATE

1) Nota Direttoriale prot. n.2080 del 26/01/2015;

Oggetto: Decertificazione Decreto Legislativo 14 marzo 2013 n.33 art.35 Obblighi connessi con allegata scheda  rilevazione dati;

2) Nota Area 1 prot. n.6037 del 26/02/2015;

Oggetto: Art.43 e 71 DPR 445/2000 “Accertamenti d’ufficio e modalità dei Controlli”.

 

MODELLI TIPO DI DICHIARAZIONI SOSTITUTIVE

- Autocertificazione generica ex art. 46 D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445 - Mod. A

- Dichiarazione sostitutiva di certificazione ex art. 46 D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445- Mod. B

- Dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà ex art. 47 D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445 - Mod. C

- Dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà ex art. 47 D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445 - Mod. C 1 (con autenticazione di firma)

 

Autenticazione delle sottoscrizioni:

Ai sensi del combinato disposto di cui agli artt. 21,c.1  e 38,c. 2 e 3  del DPR 28 dicembre 2000 n.445, tutte le istanze e le dichiarazioni sostitutive di atto di notorietà da produrre agli organi della pubblica amministrazione nonché ai gestori di servizi pubblici devono essere sottoscritte dall'interessato in presenza del dipendente addetto alla ricezione o, se presentate da soggetto diverso dall'interessato, devono essere sottoscritte dallo stesso e presentate unitamente a copia fotostatica non autenticata di un documento d'identità valido.

Le istanze e le dichiarazioni sostitutive di atto di notorietà, trasmesse per mezzo del servizio postale, per fax o per via telematica, o tramite un incaricato devono essere sottoscritte dall'interessato e corredate da copia di documento d'identità valido.

Qualora le istanze e le dichiarazioni sostitutive di atto di notorietà sono presentate a soggetti diversi dalla pubblica amministrazione o dai gestori di servizi pubblici oppure presentate agli stessi al fine della riscossione da parte di terzi di benefici economici l'autenticazione della sottoscrizione è redatta da un notaio, cancelliere, segretario comunale, dal dipendente addetto a ricevere la documentazione o altro dipendente incaricato dal sindaco; in tale ultimo caso l'autenticazione è redatta di seguito alla sottoscrizione e il pubblico ufficiale che autentica attesta che la sottoscrizione è stata apposta in sua presenza, previo accertamento dell'identità del dichiarante indicando le modalità di identificazione, la data e il luogo di autenticazione, il proprio nome, cognome e la qualifica rivestita apponendo la propria firma e il timbro dell'ufficio (art 21,c. 2 del DPR 445/2000).

Ultimo aggiornamento: Venerdì 16 Settembre 2016 07:13