Tu sei qui: Home S.I.A.

PDF  Stampa  E-mail  Scritto da direzione   
Main - Linee di attività


Nuovo decreto anno 2017

NOTA PUBBLICAZIONE

Con il Decreto del Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali (di concerto con il Ministro dell'Economia), del 16 marzo 2017, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 29 aprile 2017, sono stati modificati alcuni criteri di accesso al SIA - il Sostegno per l'Inclusione Attiva.

Tra le misure previste è previsto l'abbassamento della soglia di accesso, relativa alla valutazione multidimensionale del bisogno, a 25 punti (a differenza dei 45 punti previsti dal Decreto SIA 26 maggio 2016) attribuito sulla base dei carichi familiari, della situazione economica e della situazione lavorativa.

Attraverso tale provvedimento verrà, pertanto, ampliato considerevolmente il numero dei beneficiari allargando, da una parte, la copertura delle famiglie con minori in condizioni di povertà e perseguendo, dall’altra, l’obiettivo di cui all’art. 1, lettera a), della legge 15 marzo 2017, n. 33 che introduce il reddito di inclusione, quale livello essenziale delle prestazioni da garantire uniformemente in tutto il territorio nazionale.

In virtù del nuovo decreto, inoltre, le famiglie composte esclusivamente da un genitore solo e da figli minorenni avranno diritto a un incremento del beneficio di ulteriori 80,00 euro, che si applicherà anche agli attuali beneficiari del SIA. Altre modifiche riguardano le famiglie con persone disabili e non autosufficienti. Per quest'ultime, in particolare, la soglia di eventuali altri trattamenti economici percepiti compatibile con il SIA si innalza da 600,00 a 900,00 euro mensili, permettendo quindi l'accesso a un maggior numero di nuclei familiari.

Il decreto prevede infine il prolungamento anche nel 2017 della sperimentazione dell'ASDI, l'assegno di disoccupazione riconosciuto agli ultra55enni e/o ai disoccupati con figli minorenni che - dopo aver percepito l'indennità di disoccupazione (NASPI) per la sua intera durata - non hanno trovato un nuovo impiego e si trovano in una condizione di particolare disagio economico.



Di seguito vengono pubblicati i documenti collegati ai nuovi criteri di accesso al SIA:

Per approfondimenti: http://www.lavoro.gov.it/temi-e-priorita/poverta-ed-esclusione-sociale/focus-on/Sostegno-per-inclusione-attiva-SIA/Pagine/default.aspx



Si pubblicano, inoltre, i documenti INPS collegati ai nuovi criteri SIA:

Per approfondimenti: http://www.lavoro.gov.it/notizie/pagine/sia-circolare-inps-nuove-istruzioni-e-modulo-domanda.aspx/



 

Si pubblicano, infine, le FAQ sulle Convenzioni di sovvenzione per i progetti di intervento per l’attuazione del SIA (PON Inclusione – Avviso n. 3/2016):

 

Per approfondimenti: http://www.lavoro.gov.it/temi-e-priorita/poverta-ed-esclusione-sociale/focus-on/Sostegno-per-inclusione-attiva-SIA/Pagine/Strumenti-di-Comunicazione.aspx


 


 

Il Sostegno per l'Inclusione Attiva (SIA), è una misura attiva di contrasto alla povertà che, sulla base della sperimentazione attu​​ata nelle grandi città, nel 2016 verrà estesa a tutto il territorio nazionale (Legge di Stabilità 2016, art. 1, comma 387).Il SIA prevede l'erogazione di un sussidio economico a nuclei familiari in condizioni economiche di estremo disagio, nei quali siano presenti minorenni, subordinato all'adesione a un progetto di attivazione sociale e lavorativa.

I Comuni e i Distretti socio-sanitari della Sicilia, infatti, dovranno associare al trasferimento monetario un progetto personalizzato di intervento dal carattere multidimensionale che coinvolga tutti i componenti della famiglia, con particolare attenzione ai minorenni.

Il progetto di presa in carico sarà predisposto dai servizi sociali in rete con i servizi per l'impiego, i servizi sanitari e le scuole, nonché con soggetti privati attivi nell'ambito degli interventi di contrasto alla povertà, sulla base del modello approvato​ l'11 febbraio 2016 in Conferenza Unificata  (Stato-Regioni-Città e Autonomie locali).

Le famiglie saranno tenute ad aderire al progetto, impegnandosi ad attivarsi nella cura dei figli (scuola, salute, ecc.) e a partecipare a interventi mirati alla ricerca attiva di lavoro, quali tirocini, borse lavoro, formazione.

L'obiettivo è il superamento della condizione di povertà e la graduale riconquista dell'autonomia. Le risorse nazionali destinate al sussidio economico da erogare ai beneficiari (circa 750 milioni di euro per il 2016 stanziate in parte dalla Legge di Stabilità e in parte da provvedimenti precedenti), che per la Regione Sicilia ammontano per l’anno 2016 a complessivi € 112.236.879, si sommano alle risorse comunitarie del Fondo sociale europeo, che attraverso il PON Inclusione sostiene per il periodo di programmazione 2014-2020, con circa 280 milioni di euro per la Regione Sicilia, il potenziamento della rete integrata dei servizi e l'attuazione del modello di presa in carico delle famiglie.

 

Documentazione

- Decreto SIA del 26 maggio 2016

- Linee Guida SIA

- Invito e Brochure - Giornata di studio 22 Luglio 2016 - IRSAP di Caltanissetta

NEWS

Sostegno per Inclusione Attiva S.I.A. - Primi adempimenti -         Allegato 1

Modello Dichiarazione

Allegato 1 Domanda SIA - Allegato 2 - Allegato 3

 

 

Pagina in costruzione


Ufficio competente:

Servizio:

Dirigente responsabile:
Tel:
Ubicazione Ufficio:
Indirizzo e-mail:

Fax:


Personale:

 


F.A.Q.:

D.:
R.:


Provvedimenti:

 


Modulistica: